Banner
Qualità dell'Aria

Le operazioni di ripristino della sezione Bollettini Qualità dell'aria sono ancora in corso:

è possibile consultare i bollettini sul sito web emergenziale utilizzando il seguente URL 

https://arpacampania.clio.it/sito_temporaneo/index.php?id_categoria=7  

Le attività di monitoraggio della qualità dell’aria riguardano la parte più bassa della troposfera a diretto contatto con la superficie terrestre. Questo strato della troposfera è spesso indicato anche come “aria ambiente” o “outdoor”: con questo termine si intende indicare l’aria esterna con l’esclusione di quella presente nei luoghi di lavoro e negli ambienti domestici e pubblici (aria indoor). Il controllo dei parametri relativi alla qualità dell'aria in accordo con le disposizioni normative del D. Lgs. 155/2010 e s.m.i. rappresenta una delle principali attività istituzionali dell'Agenzia. ARPAC, infatti, gestisce la rete di monitoraggio determinata secondo le specifiche contenute nel progetto approvato dalla Regione Campania con Deliberazione di Giunta Regionale n.683 del 23/12/2014. Nella documentazione allegata al dispositivo normativo sono definiti i criteri di individuazione e di gestione delle stazioni di monitoraggio della qualità dell’aria, strumento a supporto della Regione Campania ai fini della valutazione della qualità dell’aria ambiente in relazione alle immissioni inquinanti diffuse sul territorio. La configurazione della rete prevede 36 stazioni di monitoraggio fisse e 5 laboratori mobili direttamente gestite dall’Agenzia più ulteriori 6 stazioni fisse di proprietà di soggetti terzi. Le stazioni di monitoraggio sono situate con capillarità nelle aree sensibili, in accordo con la zonizzazione e classificazione del territorio regionale approvata con medesimo provvedimento regionale. Leggi tutto

Sono inoltre presenti ulteriori 10 stazioni di monitoraggio fisse installate nei pressi degli impianti di trattamento rifiuti (rete “STIR”) che, pur non rientrando nella rete regionale, forniscono misure aggiuntive e di supporto all’interpretazione dei fenomeni evolutivi della qualità dell’aria su base regionale. In tutto ARPAC gestisce più di 300 tra analizzatori automatici di parametri della qualità dell’aria e strumentazione analitica da campo, oltre 160 sensori meteo di supporto, più di 50 apparati di acquisizione e trasmissione dati nonché più di dieci campionatori portatili per il campionamento delle polveri sottili finalizzato alla determinazione delle concentrazioni di polveri sottili, metalli pesanti, IPA e speciazione chimica del particolato secondo la normativa vigente.

Nascondi

Aggregatore Risorse è temporaneamente non disponibile.
Aggregatore Risorse è temporaneamente non disponibile.