Principali riferimenti normativi

Deliberazione  del Comitato Interministeriale  del 27/07/84 Disposizioni per la prima applicazione dell'articolo 4 del Dpr10 settembre 1982, n. 915, concernente lo smaltimento dei rifiuti.
D. Lgs107 del 25.01.1992 di attuazione delle direttive 88/388/CEE e 91/71/CEE relative agli aromi destinati ad essere impiegati nei prodotti alimentari ed ai materiali di base per la loro preparazione.
•DPCM 14/11/1997 entrato in vigore il 1° gennaio 1998 determina i valori limite delle sorgenti sonore.
Decreto del Ministro dell'ambiente 1° aprile 1998, n. 148 - - Regolamento recante approvazione del modello dei registri di carico e scarico dei rifiuti ai sensi degli articoli 12, 18, comma 2, lettera m) , e 18, comma 4, del decreto legislativo 5 febbraio 1997, n. 22. (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 110 del 14 maggio 1998).
D. Lgs. 2 febbraio 2001 n. 31 - Attuazione della direttiva 98/83/CE relativa alla qualità delle acque destinate al consumo umano.
D.M. n. 174 del 6 aprile 2004 Regolamento concernente i materiali e gli oggetti che possono essere utilizzati negli impianti fissi di captazione, trattamento, adduzione e distribuzione delle acque destinate al consumo umano.
Reg. CE 850/2004 e s.m.i.-relativo agli inquinanti organici persistenti e che modifica la direttiva 79/117/CEERegione Campania - BURC  n. 17 del 21.03.2005 allegato A "Linee Guida applicative del reg. CEE n°1774/2002".
Reg. CE 852/04 - sull'igiene dei prodotti alimentari.
Reg. CE 853/04 - che stabilisce norme specifiche in materia di igiene per gli alimenti di origine animale.
Reg. CE 183/05 - che stabilisce requisiti per l'igiene dei mangimi.
D.M. Att, Produttive del 18.04.2005 - decreto che fornisce le necessarie indicazioni per la determinazione della dimensione aziendale ai fini della concessione di aiuti alle attività produttive e si applica alle imprese operanti in tutti i settori produttivi.
D. Lgs. n. 3 aprile 2006, n.152 recante "Norme in materia ambientale" e ss.mm.ii- decreto legislativo che ha come obiettivo primario la promozione dei livelli di qualità della vita umana, da realizzare attraverso la salvaguardia ed il miglioramento delle condizioni dell'ambiente e l'utilizzazione accorta e razionale delle risorse naturali.
D.G.R.C.  N. 1220 del 06/07/2007 - Recante norme in materia ambientale - Art.121 – AdozionePiano di Tutela delle Acque.
DGRC n. 1350 del 06.08.2008, riaffermata dalla LR n. 4 del 17.03.2011 art. 1 c. 250
Reg. CE 1069/09 (che abroga il Reg1774/2002, Reg. UE 142/11 (che sostituisce il Reg. CE 79/2005 per i sottoprodotti del latte).
Reg. UE 142/11 (che sostituisce il Reg. 79/2005per i sottoprodotti del latte.
DPR 13 marzo 2013, n. 59- Regolamento recante la disciplina dell'autorizzazione unica ambientale (AUA) e la semplificazione di adempimenti amministrativi in materia ambientale gravanti sulle piccole e medie imprese e sugli impianti non soggetti ad autorizzazione integrata ambientale, a norma dell'articolo 23 del decreto-legge 9 febbraio 2012, n. 5, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 aprile 2012, n. 35. 
Delibera della Giunta Regionale n. 168 del 26.04.2016 - D.P.R. 13 marzo 2013 n. 59 - Approvazione "Guida Operativa - Procedura di rilascio dell'Autorizzazione Unica Ambientale (AUA) e Modello Unico regionale di istanza".
Guida Operativa  Procedura di rilascio dell'Autorizzazione Unica Ambientale (AUA) - D.P.R. 13 marzo 2013, n. 59".
Modello unico regionale di "Istanza di autorizzazione Unica Ambientale - AUA ai sensi del D.P.R. 13 marzo 2013, n. 59.
Modello di "Comunicazione di avvio del procedimento"  - (art. 7 Legge 241/1990) per il rilascio di Autorizzazione Unica Ambientale ai sensi e per gli effetti del D.P.R 13 marzo 2013, n. 59.