Acque

  Fiume Mingardo lungo il Fosso di Pruno - Laurino (Sa)

La tutela delle acque dall'inquinamento, il miglioramento delle condizioni degli ecosistemi acquatici, accanto alla promozione di usi sostenibili delle risorse idriche, sono tra le finalità strategiche alle quali si ispirano i compiti istituzionali di monitoraggio e di controllo assegnati ad Arpac.
Fin dall'avvio, l'Agenzia ha implementato, ai sensi della Direttiva 2000/60/CE, le reti di monitoraggio delle acque sotterranee, delle acque marino-costiere, dei fiumi, dei laghi e delle lagune salmastre della Campania. La pianificazione delle attività di monitoraggio, in coerenza con la normativa e gli indirizzi dei Piani regionali di settore, è curata dalla Direzione tecnica, mentre le articolazioni territoriali dell'Agenzia, Servizi territoriali e Dipartimenti tecnici provinciali, si occupano rispettivamente delle attività di campionamento e di analisi.
I Servizi territoriali e i Dipartimenti tecnici provinciali curano anche le attività di ispezione, vigilanza e controllo sugli scarichi dei reflui civili ed industriali che recapitano nei corpi idrici e nel sistema fognario-depurativo.


A supporto delle Aziende sanitarie locali, Arpac effettua, inoltre, i controlli sulle acque di balneazione e sulle acque potabili.