Monitoraggio ambientale dell'inceneritore di Acerra (Na)

L'impianto di incenerimento dei rifiuti con recupero di energia ubicato nel territorio del comune di Acerra in provincia di Napoli, è gestito dalla società per azioni A2A Ambiente, società incorporante la Partenope Ambiente spa, ed è stato autorizzato all'esercizio con A.I.A. ex art. 5 Decreto Legge n. 90 del 23 maggio 2008 e successiva legge di conversione n.123 del 14.07.08. Successivamente con provvedimento O.P.C.M. n. 44 del 26.02.2009 è stata disposta l'adozione del documento "Contenuti e modalità dell' Autorizzazione Integrata Ambientale" (A.I.A.) e del relativo "Piano di monitoraggio e controllo. L'A.I.A. è stata rinnovata con Decreto della Giunta Regionale della Campania n.1653 del 01.12.2014.
Per i compiti attribuiti all'Agenzia con Ordinanza 3745/2009 e, più in generale, per i compiti istituzionali di monitoraggio e controllo del territorio interessato dalla presenza dell'impianto, sono state coinvolte diverse strutture dell'Agenzia ed in particolare il Dipartimento Provinciale di Napoli, il Dipartimento Provinciale di Caserta,  l'U.O.C. Siti Contaminati e Bonifiche di Pozzuoli e la Direzione Tecnica. Nel 2015 è stato sottoscritto un protocollo d'intesa tra ARPAC e Procura della Repubblica di Nola, a seguito del quale tutte le attività effettuate dall'agenzia, (in particolare quelle ispettive e di verifica del Dipartimento Provinciale ARPAC di Napoli) comprese le ispezioni finalizzate alla verifica degli autocontrolli dell'impianto, e la verifica della relazione annuale, trasmessa dal Gestore agli enti di controllo e relativa al funzionamento e alla sorveglianza dell'impianto, sono state trasmesse  prontamente  alla  stessa  Procura  della  Repubblica  presso  il  tribunale  di  Nola.  Con specifico riferimento al rinnovo dell'Autorizzazione Integrata Ambientale, rilasciata dalla regione Campania con Decreto di Giunta n. 1653/2014 alla Società A2A Ambiente S.p.A. di Brescia, la stessa, al punto 8, prevede anche l'attuazione del piano di Monitoraggio e Controllo. Stante tale situazione il Dipartimento ARPAC di Napoli (quale Dipartimento competente) è tenuto ad eseguire i controlli ai sensi del D.lgs. n.152/06 art.29 decies ,ovvero deve verificare il rispetto delle condizioni dell'autorizzazione integrata ambientale e deve, inoltre,   verificare il PMC che il gestore   deve trasmettere semestralmente. Nella sezione "Monitoraggio ambientale dell'inceneritore di rifiuti con recupero di energia" sono riportati gli esiti dei controlli effettuati da ARPAC, sia sull'inceneritore di rifiuti che su quelle matrici direttamente esposte all'attività dello stesso impianto. Si riportano in particolare gli esiti dei controlli eseguiti ai sensi del D.lgs. n.152/06 art.29 decies. Nella sezione "Monitoraggio ambientale del territorio acerrano limitrofo all'impianto" sono riportate diverse attività di monitoraggio nel territorio acerrano su varie matrici ambientali. Inoltre sono consultabili i risultati del monitoraggio della qualità dell'aria effettuata con tre centraline fisse, collocate nel centro urbano e nella zona industriale di Acerra e nel centro urbano di San Felice a Cancello. Particolare cura è stata riservata al monitoraggio delle deposizioni atmosferiche relative alle diossine e ai furani, PCB, IPA e metalli   pesanti.   Sono   illustrati   inoltre,   i   risultati   delle   campagne   di   monitoraggio   relativi all'inquinamento acustico, elettromagnetico (elettrosmog) e PM10. Infine sono presenti campagne di caratterizzazione dei suoli e delle acque sotterranee condotte dall'ARPAC nel comune di Acerra nel 2009 ovvero prima della messa in esercizio dell'inceneritore di rifiuti.

A seguito dell'adeguamento normativo della Rete Regionale di Monitoraggio della Qualità dell'Aria al D.L.gs. 155/2010 e s.m.i. le stazioni di monitoraggio rientranti nel territorio acerrano limitrofo all'impianto sono state incluse nella nuova configurazione di rete approvata dalla Regione Campania e vigente dal 1° gennaio 2015.

Pertanto, i dati rilevati dalle suddette stazioni a far data dal 01/01/2015 saranno consultabili attraverso i seguenti report giornalieri:
 
Acerra Zona Industriale, Acerra Scuola Caporale: ZONA IT1507: Agglomerato Napoli – Caserta
 
Acerra Scuola Capasso: Aree limitrofe impianti di trattamento rifiuti
 
San Felice a Cancello: ZONA IT1508: Zona Costiero – Collinare